Comunicato stampa 13.02.2019

Comunicato stampa 13.02.2019


INVITO
Il progetto “Formazione e assistenza alla creazione di impresa sociale per giovani immigrate”, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del servizio civile nazionale, e sostenuto da Aitef Onlus e Rahama Onlus, è nella sua fase conclusiva.
Nato nel 2016, il progetto, in tre anni di ricerca, lavoro e sviluppo, muovendo le basi dall’Atlante dei fabbisogni della Regione Puglia e da continui e costanti contatti con i distretti socio-sanitari, i centri per l’impiego, i consultori, le parrocchie delle province di Bari e Bat, ha visto la realizzazione di quattro seminari che si sono tenuti a Bari, Modugno e San Ferdinando di Puglia. A seguito dei seminari previsti dal progetto, utili per stabilire validi contatti col territorio e con tutti i soggetti interessati (associazioni, immigrate, ecc.), la Rahma Onlus e l’Aitef Onlus hanno potuto organizzare i corsi di formazione nelle città di Bari e Barletta mentre a Spinazzola il corso è stato tenuto in videoconferenza. L’esperto corpo docente dei corsi, ai quali hanno partecipato giovani donne immigrate, ha elaborato preziose lezioni su numerose materie come Controllo e gestione di impresa, Informatica, Marketing e Comunicazione ecc.
Giunto alle sue battute finali, il progetto trova il suo ultimo e definitivo step nella costituzione di imprese o cooperative sociali.
Il 26 febbraio 2019, alle ore 10:30, in via Marco Partipilo n. 61, a Bari, si terrà il seminario di chiusura, nel quale verranno illustrate le attività svolte e saranno presentate le suddette imprese e/o cooperative sociali costituite.
Il progetto aspira a contribuire alla compensazione del dislivello tra l’offerta di strutture e servizi dedicati all’infanzia e l’offerta di strutture e servizi dedicate a disabili e anziani, aiutando contemporaneamente la popolazione residente nelle province di Bari e BAT di giovani donne immigrate tra i 18 e i 35 anni. Attraverso il sostegno alla creazione di imprese e cooperative sociali si vogliono aiutare le giovani donne immigrate a un inserimento lavorativo regolare, garantendo una stabilità professionale attraverso fondi e strumenti offerti dalla UE e dalla Regione Puglia, messi a disposizione per l’imprenditoria femminile e lo start-up. Le cooperative e/o imprese sociali costituite si occuperanno in special modo dei servizi di supporto ad anziani e disabili, aiutando a colmare la carenza dell’offerta pubblica saldando le maglie di un tessuto sociale troppo spesso dimenticato.

Interverranno all’incontro:

  • Giuseppe Abbati, presidente Aitef Onlus
  • Said Amori, presidente Rahma Onlus
  • Fabio Spilotros, coordinatore del progetto
  • Giuseppe Acquafredda, esperto economico-sociale
  • Pierluigi Introna, vicesindaco di Bari
admin